Come trasformare in positivo un brutto ricordo

0
51
francesca-fraintesa-intervista

(Intervista a Francesca Fraintesa)

Oggi vi parlo di un progetto, o meglio di una idea bellissima che è venuta ad una splendida ragazza. Tante situazioni negative che ci si presentano davanti, non accadono, secondo me, per caso. Bisogna saperle accogliere, ascoltarle e cercare di rinascere. Francesca è forte, mi ricorda tanto qualcuno. Si mi ricorda proprio quella persona che mi ha insegnato a non essere triste per gli altri, ma ad essere felici di amare proprio quelle persone che hanno bisogno del nostro aiuto. Amare è donare e quando ci si dona agli altri si fa bingo nella vota. (Ovviamente non sto dicendo che bisogna donarsi alle persone che non lo meritano).

Questa intervista è dolce, proprio come il suo viso e proprio come la sua brillante idea.

Ciao Francesca, raccontami un po’ di te


Sono Francesca e sul web mi conoscono tutti come Fraintesa.

Dieci anni fa ho aperto il mio blog “Fraintesa” per raccontare le mie esperienze di viaggiatrice. Quello che sembrava una semplice passione, nel tempo, si è trasformata nel mio lavoro a tempo pieno. Sono infatti una travel blogger professionista. Sono sempre stata un’appassionata di viaggi: ho preso il mio primo volo a soli 12 anni. Durante l’Università, invece, sono stata in Erasmus a Klagenfurt. Ho vissuto però anche a Londra, a Firenze, a Modena (città natale) e a Firenze. Attualmente vivo a Milano. Durante le mie avventure in giro per il mondo ho lasciato il mio cuore in Australia, paese dove ho compiuto il mio primo viaggio da sola da backpacker e dove ho fatto la ranger in mezzo ai koala e ai pinguini. 

francesca-fraintesa

Ho visto il lancio del tuo progetto #GoFraintesa, in cosa consiste?


#GoFraintesa è il crowdfunding che mi permetterà di compiere il giro del mondo, ma anche di donare fondi per la ricerca contro il cancro all’Airc. Infatti, il budget ottenuto, verrà ripartito al 50% per l’Airc e l’altro 50% per sostenere il mio sogno nel cassetto. La mia campagna è attiva fino a gennaio 2020 ed è visibile su www.gofundme.com/fraintesa

Perché nasce #GoFraintesa?


#GoFraintesa non è solo un progetto di crowdfunding ma anche di riscatto personale. L’8 ottobre 2018 mi è stato diagnosticato il tumore al seno. Tante cose da quella data sono cambiate. Basti pensare che mi sono sottoposta a 4 operazioni, 6 mesi di chemio e 1 di radioterapia. Sono stata costretta a modificare i miei ritmi, per curarmi al meglio e riprendere poi con calma le mie abitudini. Ho avuto modo di riflettere su me stessa e sui sogni non realizzati. Non volevo attribuire a quella data un brutto ricordo, ma trasformarla in qualcosa di positivo. Volevo realizzare uno dei mie sogni e avere una sorta di ricompensa per tutto ciò che stavo vivendo. Il 13 maggio 2019 ho condiviso sul blog e sui miei canali social la malattia, che non avevo reso pubblica, ma anche il mio progetto. Ho ricevuto da subito tanto affetto dal web e non solo. I miei obiettivi principali sono raccogliere fondi per l’Airc, ma anche raccontare la mia storia per aiutare le altre persone e parlare di prevenzione.

Prima e durante il mio viaggio sto portando avanti progetti utili alla sensibilizzazione e prevenzione del cancro al seno. Ho partecipato a “Bicinrosa a Rosa” a Roma, per esempio e ho preso parte alla campagna di “Chiedo di più”, che ha portato a un manifesto di desiderata di pazienti oncologiche che è stato presentato in Senato pochi giorni fa.

Alcune settimane fa a Singapore ho poi tenuto uno speech sulla prevenzione davanti a una platea di 100 donne.Insomma, cerco di fare della mia storia un esempio per stimolare le persone a controllarsi e per parlare di questa malattia.

Come è cambiata la tua vita? E quali emozioni ti affiancano da allora?


Ricevere la diagnosi di cancro cambia la vita a qualsiasi persona, soprattutto a chi, come me, conduce una vita da freelance e sempre in movimento, tra viaggi di lavoro e non solo. Ho scelto di non condividere la mia malattia in un primo momento perché avevo bisogno di rielaborare tutto da sola. Inoltre, essendo una blogger professionista, espormi  pubblicamente non mi avrebbe permesso di continuare a lavorare. Avevo bisogno, invece, proprio di quello. Durante i mesi di malattia ho cercato, compatibilmente con gli interventi e le cure, di lavorare, anche solo per poche ore al giorno. Ho trovato la forza nei piccoli obiettivi quotidiani: ogni giorno piccole sfide mi motivavano andare avanti. È davvero difficile spiegare cosa si prova in queste situazione. So di certo che sono molto grata a tutte le persone che mi sono state vicino negli ultimi mesi. Io sono cambiata molto, e ora vedo la “Francesca precedente” con molto affetto, ma anche con tanto distacco.

Cos’è per te la #bellezza?

Domanda davvero difficile questa. La bellezza per me è nella natura: amo scoprire parchi, fare safari, birdwatching, snorkeling… insomma tutte quelle attività che mi permettono ogni volta di innamorarmi della perfezione del mondo.  Del quale noi siamo solo una piccola parte.–

Dove potete trovare Francesca

Dal tumore al giro del mondo. Il mio progetto: https://www.gofundme.com/fraintesa

Sito: www.fraintesa.it

Facebook: https://www.facebook.com/fraintesa/

Instagramù: www.instagram.com/fraintesa